Ritardare l’eiaculazione: prolungare il piacere per un rapporto sessuale più lungo

È uno degli argomenti più popolari nella sessualità. Ritardare l’eiaculazione il più a lungo possibile è una priorità per molti uomini. Dai farmaci ai trucchi, questo articolo spiega come prolungare il piacere sotto il piumone.

Eiaculazione in breve

Il meccanismo dell’eiaculazione

All’origine dell’eiaculazione c’è prima di tutto l’eccitazione. Nasce nel cervello sotto forma di impulsi elettrici, spinti da diversi neurotrasmettitori (tra cui la serotonina), l’informazione viaggia attraverso il nostro midollo spinale fino al pene. Lì i vasi si dilatano in modo che i corpi erettili si riempiono di sangue. Il pene cresce e si indurisce, che si chiama erezione.

Poi il sistema riproduttivo prende il sopravvento. L’uretra si carica di sperma, questa è la fase delle dimissioni. Poi, in una seconda fase, i muscoli del perineo e dell’uretra si contraggono ed evacuano lo sperma. Questa è la fase di espulsione. Tra queste due fasi troviamo quello che viene chiamato il “punto di non ritorno”. Questo è il momento dopo il quale l’uomo perde ogni controllo sulla sua erezione.

Eiaculazione in poche cifre

L’80% degli uomini pensa che i rapporti sessuali siano troppo brevi e vuole ritardare l’eiaculazione. Sì, ma allora cosa significa “troppo breve”? Uno studio ha dimostrato che i rapporti sessuali durano in media 19 minuti. 10 minuti di preliminari e 9 minuti di coito. Siamo già sotto i popolari 30 minuti. E se vi dicessi che in realtà il tempo di coito ideale è ancora inferiore ai 10 minuti? Beh, sì, te lo dico io! Uno studio americano ha interrogato migliaia di soggetti diversi nel corso di diversi anni per concludere sul momento ideale per le nostre relazioni intime.

Secondo questo studio americano, il tempo ideale per un rapporto sessuale è compreso tra i 3 e i 7 minuti.

Cos’è esattamente l’eiaculazione precoce?

L’eiaculazione precoce è un disturbo sessuale. È uno dei più comuni. Circa il 30% della popolazione mondiale è interessata.
La diagnosi di questa disfunzione si basa su 3 pilastri:

Un tempo di erezione sistematicamente inferiore a 1 minuto.
L’incapacità di controllare l’eiaculazione
Un vero e proprio disagio sentito come risultato.

Quali sono le cause dell’eiaculazione precoce?

Le cause possono avere due origini. Un’origine fisica o un’origine psichica.

Cause fisiche

Sono rari, ma non sono da escludere. Le cause fisiche possono essere legate all’ipersensibilità del glande, ci si sente troppo e ci si eccita troppo velocemente. Questa è la spiegazione fisica più probabile, poiché l’eiaculazione dipende direttamente dal tasso di eccitazione. A volte non è una zona erogena troppo sensibile, ma il riflesso eiaculatorio che per un motivo o per l’altro è ipereccitabile.
Ci sono anche malattie i cui sintomi influenzano la durata dell’erezione. Questo è il caso, ad esempio, di un’infiammazione della prostata, di un problema tiroideo o di una malattia neurologica come la sclerosi multipla.

LEGGI  Disturbo della libido: come riconquistare il desiderio sessuale (uomini e donne)

Cause psichiche

Il nostro sistema nervoso è ancora un mistero. Tuttavia, la serotonina è nota per essere uno degli ormoni del piacere. E’ stato dimostrato che il livello di serotonina influenza la durata dell’erezione e più precisamente :

un alto livello di serotonina ritarda l’eiaculazione.

Il problema è che questo livello di serotonina è facilmente alterato dal nostro stile di vita e dalle sue conseguenze. Lo stress accumulato, l’ansia, la mancanza di sole e una dieta povera influenzano negativamente i livelli di serotonina, privandoci di un piacere prolungato.

La mancanza di esperienza e la mancanza di fiducia sono anche cause molto probabili di eiaculazione precoce.

Come posso ritardare l’eiaculazione?

I farmaci creati per prolungare il rapporto sessuale mirano ad aumentare i livelli di serotonina.

Farmaci che prolungano il piacere

Dapoxetina, un farmaco farmaceutico

La dapoxetina è un farmaco che agisce sul terreno chimico del nostro cervello. Il suo ruolo è quello di controllare la secrezione di ormoni per aumentare i livelli di serotonina. Il farmaco viene assunto da una a due ore prima del rapporto sessuale e si moltiplicherebbe per tre la durata dell’erezione. Tuttavia, la composizione e l’azione di questo rimedio è paragonabile a quella degli antidepressivi. Si può quindi temere una dipendenza, o la necessità di aumentare gradualmente la dose per mantenere gli effetti. Di conseguenza, la Dapoxetina è venduta solo su prescrizione medica e richiede una visita dal medico. L’assunzione di questo farmaco non è innocua, ha molti effetti collaterali e controindicazioni.

Climax Control, un’alternativa naturale

Esiste una soluzione molto meno rischiosa e altrettanto efficace di Dapoxetine: Climax Control.

Infatti la composizione di questo farmaco è completamente innocua per l’organismo, i suoi effetti non possono che essere positivi. Si tratta di una miscela di vitamine poco presenti nella nostra dieta quotidiana e di principi attivi naturali che aumentano il livello di serotonina.

LEGGI  Il chiodo di garofano è un efficace afrodisiaco naturale?

Il controllo Climax vi garantisce un piacere fino a 4 volte superiore,
una ritrovata vitalità e forza.
Tutto questo senza effetti collaterali o controindicazioni.
Climax Control ha davvero tutto.

Nel giro di pochi giorni si sentono i primi effetti, la fiducia in se stessi aumenta. Dopo pochi mesi si è completamente sicuri di sé e delle proprie erezioni. Il piacere dura più a lungo senza timore di effetti collaterali o di effetti nocivi per il corpo.

Suggerimenti che aiutano a durare più a lungo a letto

Avere uno stile di vita più sano

Fate un po’ di esercizio!

I livelli di serotonina sono naturalmente legati al nostro stile di vita. Più le nostre abitudini sono sane, più il nostro corpo secerne quello che viene chiamato anche “ormone del piacere”.

È noto che uno stile di vita sano significa attività fisica regolare. Infatti, diversi studi hanno dimostrato un rapporto diretto tra sport e libido. Praticare uno sport aiuta a ritardare l’eiaculazione, quindi uscire a fare jogging e correre verso una libido più alta e verso piaceri più lunghi e forti.

Mangiare meglio

L’altro pilastro di uno stile di vita sano è la dieta. Non potremo mai dirlo abbastanza: “sei quello che mangi”. Evitate cibi grassi e zuccherati e scoprirete che il vostro amore migliorerà. Potete anche scegliere alcuni alimenti che aiutano a prolungare l’erezione, come l’anguria, il melograno o i frutti di bosco.

Lo “spremere” e lo “stop and go”…

Ci sono anche “consigli e trucchi” da mettere direttamente sotto il piumone. Queste azioni fisiche possono ritardare l’eiaculazione. Questi sono lo “spremere” e lo “stop and go”.

Riconoscere il punto di non ritorno

Per poter applicare questi consigli, dovrete prima trovare il vostro “punto di non ritorno”. Ricordate, l’eiaculazione avviene in due fasi. Nel mezzo, c’è un momento in cui l’eccitazione è al culmine. I muscoli si tendono, la respirazione e la frequenza cardiaca si accelerano, questo è il momento in cui è necessario fare lo sforzo di prendere il controllo. Questo è il famoso “punto di non ritorno”. Siate attenti a questo momento durante la masturbazione e il vostro fare l’amore in modo da poterlo identificare.

LEGGI  Eiaculazione sbavante: comprendere questo disturbo eiaculatorio

Combinare questi due metodi

Una volta che sarete in grado di riconoscere quando l’eccitazione è al culmine, sarete in grado di controllarla. Premete con forza la base del glande tra il pollice e l’indice. Si può avvertire un leggero dolore, che aiuta a ridurre la sensibilità e quindi l’eccitazione. Questa è la “stretta”. Un’altra versione di questo metodo consiste nel premere la zona tra i testicoli e l’ano. Anche in questo caso, l’obiettivo è quello di provocare uno stimolo leggermente sgradevole per abbassare il livello di eccitazione.
È probabile che inizialmente sarà necessario ripetere l’azione più volte di seguito prima di generare un riflesso che ritarderà la vostra eiaculazione. Tuttavia, questa azione sarà più efficace se la si combina con lo stop and go. Come suggerisce il nome, questo trucco consiste semplicemente nel fermarsi un attimo prima di riprendere i movimenti del bacino.

La pratica è ancora la soluzione migliore!

Fare l’amore

Soprattutto, non bloccarti, non fare l’errore di rendere la tua vita sessuale un tabù. Fate l’amore il più possibile. Cogliete l’occasione per prolungare i preliminari, prendetevi il tempo necessario. Concentratevi sul corpo della vostra partner, accarezzatela e create un clima di fiducia. Fare l’amore non è un confronto, è un momento di piacere. Non è niente di più. Più lo fai e più diventi sicuro di te stesso, più si tratta di de-drammatizzare. E acquisire esperienza. Inoltre, vi conoscerete e riconoscerete il “punto di non ritorno” di cui parlavamo prima.

Esercitarsi mentre ci si masturba

Il controllo dell’erezione dipende principalmente dalla conoscenza di sé. È importante esercitarsi da soli, per conoscere se stessi, ma anche per rassicurarsi e verificare l’efficacia di questo metodo.

Iniziate masturbandovi dolcemente, respirate, rilassatevi. Poi accelerare il movimento del bacino. Tenere la mano ferma mentre si sposta il basso addome permette di simulare le condizioni del rapporto sessuale. Fate attenzione alla respirazione, ai muscoli e al battito cardiaco. Per prima cosa cercate di controllare i vostri sensi con l’aiuto della respirazione e della concentrazione.

Jean-Michel COHEN

Jean-Michel è stato un giornalista sanitario di Medisite per 6 anni, prima di entrare nella redazione di peacereporter.net nell'aprile 2020, come responsabile della sezione salute, psico e sesso. È laureato al Centre de Formation et de Perfectionnement des Journalistes (CFPJ).

We will be happy to hear your thoughts

      Leave a reply