Grano di fordyce: cos’è e come trattarlo?

Il pene è un organo di piacere tanto quanto può essere fonte di molte preoccupazioni per gli uomini. Non abbastanza potente, troppo piccolo o non abbastanza spesso… Mettiamo un’enorme pressione sul nostro sesso. E aspettatevi che sia perfetto sotto ogni aspetto, e che non ci deluda mai.

Tuttavia, il nostro pene può giocarci brutti scherzi. E piccoli brufoli possono apparire sul glande. Spesso confusa con una MST (infezione sessualmente trasmissibile), i grani fordici sono in realtà del tutto innocui. Tuttavia, il loro aspetto un po’ scoraggiante può avere conseguenze spiacevoli per la vostra vita sessuale.

Scoprite le cause di quella che è anche conosciuta come la corona di perle. E come sbarazzarsene.

Cosa sono i cereali fordyce?

I grani di Fordyce, noti anche come corona di perle, sono piccoli brufoli (circa 2 mm), o perline bianche che si formano al confine tra il glande e il resto del sesso maschile. Per essere più precisi, di solito si trovano sul lato interno del prepuzio al freno del pene. Devono il loro colore bianco alla produzione di sebo, che idrata la pelle. E per renderli visibili in trasparenza, la pelle del pene in questo punto è particolarmente sottile. In generale, sono veramente visibili solo quando la pelle è tesa. E quindi durante l’erezione.

Ma possono apparire anche su altre parti del corpo, anche sul viso. Possono essere riconosciuti dalla loro formazione in gruppi o sotto forma di piccole file. Attenzione a non confonderle con verruche genitali come i condilomi, una MST che il più delle volte deriva da un papillomavirus e che avrà implicazioni più gravi.

I grani di Fordyce sono quindi delle crescite benigne che possono apparire in alcuni uomini. In realtà, li avremmo tutti, ma in misura maggiore o minore. E soprattutto più o meno visibile. La buona notizia è che non sono affatto contagiosi. E così non si rischia di trasmetterli al proprio partner.

Gli specialisti, per la loro natura benigna, il più delle volte consigliano di non intervenire. Tuttavia, uno o più partner possono trovare questo poco attraente e vogliono rimuoverlo (attenzione al rischio di infiammazione in questo caso). In ogni caso, esistono soluzioni per liberarsi di questo complesso.

LEGGI  Eiaculazione precoce - Esercizi, consigli, trattamenti

La causa di un granello di fordycea

Il grano fordyceo di solito appare alla fine della pubertà. La sua formazione dipende in gran parte dai vostri ormoni sessuali. Tuttavia, mancano informazioni più precise per determinare la vera causa di questi piccoli brufoli sul glande del pene. Ma secondo gli studi più recenti, la causa principale è un disturbo ormonale.

Questo perché durante la pubertà, il vostro corpo sperimenterà un improvviso cambiamento nella secrezione ormonale. Questo porterà alla formazione di ghiandole fordigiose. Gli uomini con la pelle grassa sono particolarmente a rischio, ed è probabile che vedano questi piccoli granuli formarsi sul glande. Perché è una secrezione di sebo troppo importante che renderebbe possibile lo sviluppo di questa malformazione cutanea.

È grave, dottore? Quando consultare

Anche se il grano fordyceo è completamente benigno, è un motivo molto frequente di consultazione. Soprattutto tra i ragazzi giovani, ancora vergini, che sono preoccupati e complicati da questi piccoli brufoli. O perché il partner è scoraggiato da questa malformazione o teme il contagio di una IST.

I professionisti consigliano inoltre di consultarsi immediatamente quando si vedono apparire piccoli brufoli. Soprattutto se si formano molto rapidamente. Questo vi permetterà di escludere con certezza la probabilità che siate affetti da condiloma. E quindi che possiate infettare il vostro partner (che potrebbe avere la cervice). Il grano di fordyce non scatena alcuna patologia, un consulto con un sessuologo o un dermatologo aiuterà a calmare gli spiriti.

Vi rassicurerà spiegandovi in particolare che la corona con perline non è in alcun modo pericolosa e che non provoca dolore o contagio.

Come trattarlo?

Secondo molti specialisti, non esiste un vero e proprio trattamento per far sparire un granello di fordyce. Se lo avete sul glande, incontrerete questo (piccolo) problema per tutta la vita. E poiché è benigna, non richiederebbe alcun trattamento. Alcuni sessuologi ritengono addirittura che il trattamento di questa condizione cutanea possa essere considerato un lavoro duro e causare più danni che benefici. Dovrebbero essere accettate come la nostra texture della pelle, o lentiggini.

LEGGI  Come si misura il pene in circonferenza e lunghezza?

Ma è comprensibile che la formazione di brufoli sul pene sia fonte di interrogativi da parte del partner. E quindi di complessi nella vostra vita sessuale. Fortunatamente, ci sono soluzioni per farle sparire. O almeno renderli meno visibili.

Questo vi aiuterà a ritrovare la fiducia in voi stessi e ad evitare un calo della libido. Ecco i rimedi più efficaci attualmente disponibili.

Trattamento laser

Il trattamento laser è la prima opzione a vostra disposizione per sbarazzarvi del vostro grano fordyceo. Il vostro dermatologo può consigliarvi questa soluzione se desiderate rimuoverli per motivi estetici. O perché questa deformità ti fa sentire più complesso. Questo è il metodo più comune, utilizzando un laser a gas (come l’anidride carbonica) o un laser molecolare. Spetta al vostro specialista dirvi quale sarà il più adatto a voi (in termini di sviluppo della vostra corona di perle e dei vostri mezzi finanziari).

Il laser a gas è l’opzione più antica e più utilizzata. Viene anche usato per altri problemi della pelle. Tuttavia, siate consapevoli dei rischi di cicatrici. Per questo motivo il suo utilizzo è limitato alle parti meno visibili del corpo. Il laser molecolare è più efficace, meno rischioso, ma molto più costoso.

L’hyfrécation

L’ifrécation è un metodo che consiste nell’utilizzare un dispositivo simile ad una penna per perforare la pelle e rimuovere i tessuti. Ad esempio, è comunemente usato per l’innesto di capelli. Ma può anche essere usato per trattare efficacemente il grano di fordycea. Soprattutto sul pene.

Il vantaggio di questa soluzione è che presenta un rischio molto minore di cicatrici. Limiterebbe anche la ricomparsa dei brufoli (come spesso accade, ad esempio, nel trattamento laser).

La procedura è abbastanza semplice e si svolge in più fasi.

L’applicazione di un anestetico locale per evitare di soffrire durante l’intervento;
Il medico rimuoverà il tessuto, proprio come con un trattamento laser. Il medico approfitterà di questo passo per assicurarsi, con l’aiuto di un microscopio, che non si tratti di una condizione più grave (come la FSI o il cancro).
Si tratta di una procedura molto rapida che può eliminare decine di brufoli in pochi minuti. Quindi è una buona opzione se hai molti brufoli (fino a cento) sul tuo sesso.

LEGGI  Come posso essere bravo a letto?

Creme

Poiché la fordycea può essere scatenata da uno squilibrio ormonale nella pubertà, alcune creme per curare l’acne in generale possono essere utili. Per scoprire se questo tipo di trattamento può funzionare per voi, basta parlare con il vostro medico. O più direttamente con un dermatologo. Un dermatologo può consigliare l’uso di una crema a base di glucocorticoidi o retinoidi, ma anche soluzioni con pimecrolimus, perossido di benzoile o clindamicina.

Quest’ultima opzione è particolarmente efficace nel limitare l’infiammazione. Anche se è raro che il germe fordyceo si gonfi. In alcuni casi, questo tipo di soluzione sarà raccomandato dopo il trattamento con laser a gas. In particolare le creme contenenti acidi esfolianti come il tricloroacetico o il bicloroacetico.

Terapia fotodinamica

La terapia fotodinamica è un’altra soluzione per eliminare il grano fordyceo. Attivato dalla luce, funziona con un farmaco: l’acido aminolevulinico (o ALA) che verrà applicato sulla pelle prima di essere attivato da una sorgente di luce (laser blu o molecolare). La terapia fotodinamica può essere utilizzata per prevenire alcune malattie della pelle (come l’acne o il cancro). Tuttavia, è molto costoso. E si può diventare più sensibili ai raggi UV.

Isotretinoina

Per finire questo tour completo di soluzioni se si soffre di cereali fordici, si può anche provare il trattamento a base di isotretinoina. Lo svantaggio principale di questa soluzione è che richiede molta pazienza (ci vogliono diversi mesi per lavorare). Ma avrà risultati duraturi più a lungo.

Attenzione alle controindicazioni e ai rischi di effetti collaterali. Compresi i problemi congeniti, particolarmente gravi per le donne, meno per gli uomini). In alcuni casi, dovrete comunque astenervi dal sesso per tutta la durata del trattamento (alcuni mesi, ricordate).

Jean-Michel COHEN

Jean-Michel è stato un giornalista sanitario di Medisite per 6 anni, prima di entrare nella redazione di peacereporter.net nell'aprile 2020, come responsabile della sezione salute, psico e sesso. È laureato al Centre de Formation et de Perfectionnement des Journalistes (CFPJ).

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

Peacereporter.net