Eiaculazione precoce: disturbi, cause e possibili soluzioni

L’eiaculazione precoce è un disturbo sessuale comune. Colpisce quasi un terzo della popolazione, può verificarsi in qualsiasi momento della vita sessuale di una persona e può colpire chiunque.

Le cause di questa disfunzione sono varie e possono essere di origine biologica o psicologica. Fortunatamente, l’eiaculazione precoce non è una fatalità. Oggi ci sono molte soluzioni che possono prolungare il piacere: dai consigli e i trucchi alla pillola miracolosa, agli esercizi di rilassamento, in questo articolo vi racconteremo tutto.

Cos’è l’eiaculazione precoce?

L’eiaculazione è il momento in cui i muscoli alla base del pene – i muscoli perineali – si contraggono per evacuare lo sperma accumulato nell’uretra.

Come funziona l’eiaculazione?

Il rapporto sessuale inizia con un’eccitazione che inizia nel cervello. Il risultato è un’erezione che terminerà con l’eiaculazione, accompagnata – o meno – dall’orgasmo.
L’eiaculazione avviene in due fasi. La prima è la fase di emissione: è il momento in cui lo sperma passa dai testicoli all’uretra. Questo momento è caratterizzato da una tensione percepita alla base del pene, del glande e del basso addome. Poi arriva la fase di espulsione o “riflesso eiaculatorio”: quando il seme viene espulso dal pene.

Sono un eiaculatore precoce?

Si parla di precocità quando il momento tra l’erezione e l’eiaculazione è inferiore a 1 minuto. Questo è considerato un disturbo se l’eiaculazione è sistematicamente prematura e se causa un reale disagio. Secondo l’ISSM (International Society of Sexual Medicine), la diagnosi di eiaculazione precoce si basa su tre pilastri:

il tempo di eiaculare troppo velocemente,
controllo dell’eiaculazione impossibile
il disagio che comporta.

Ci sono due tipi di eiaculazione precoce. O il disturbo è sempre stato presente, si dice che sia “primario”, o il problema è apparso nel corso della vita sessuale, o con alcune donne, sarà poi “secondario”. In entrambi i casi, ci sono soluzioni per aumentare il tempo del rapporto sessuale.

Alcune cifre che rassicurano

A proposito, conoscete la durata media dei rapporti sessuali? 30 minuti in teoria, 19 minuti in pratica. Dividere in 10 minuti di preliminari e 9 minuti di coito.

E se non vi sentite soddisfatti della vostra performance, sappiate che non siete i soli! Quasi l’80% degli uomini pensa che il loro rapporto sessuale dovrebbe essere più lungo.

Un terzo della popolazione mondiale soffre di eiaculazione precoce. E l’80%, anche se dal punto di vista medico non ha problemi, non è ancora soddisfatto della durata dei rapporti sessuali. Quindi, come avrete capito, tutti cerchiamo di ritardare l’eiaculazione, tutti cerchiamo di durare più a lungo, questo non è semplicemente un problema di precocità, se non un problema generalmente maschile.

Eiaculazione precoce, le cause

L’eiaculazione precoce non è una malattia, se non un disturbo. Non è qualcosa che si prende come un raffreddore. Si tratta di un disturbo che impedisce il compimento di una funzione – qui, essendo in posizione eretta per diversi minuti nonostante la forte eccitazione – Ci sono due tipi principali di disturbo: disturbi fisici e disturbi psicologici.

Cause fisiche di un’erezione troppo breve

Ipersensibilità del glande e ipersensibilità del riflesso dell’eiaculazione: si avverte troppa sensazione fisica che porta troppo rapidamente a una risposta troppo forte.
Disturbi nella trasmissione del messaggio nervoso: un canale di trasmissione come il midollo spinale è danneggiato o rotto.
Infiammazione della prostata: la prostata si contrae durante l’eiaculazione e la sua infiammazione può portare a disfunzione erettile.
Problemi tiroidei: Questa ghiandola è responsabile della produzione di ormoni, il suo malfunzionamento influenza direttamente il sistema nervoso, i suoi messaggi e le sue risposte.
Malattia neurologica: si tratta di un disturbo del sistema nervoso (sclerosi multipla).

Se si soffre di eiaculazione precoce, è importante consultare un medico per stabilire una diagnosi professionale e determinare se la causa è fisica o meno. Esistono trattamenti adeguati che possono risolvere il problema.

LEGGI  PeniSizeXL: Opinioni e feedback di chi l'ha testato

Cause psicologiche dell’eiaculazione incontrollata

L’eiaculazione riguarda soprattutto il sistema nervoso. L’eccitazione che nasce nel nostro cervello quando iniziamo a fare sesso scatena in noi tutta una serie di messaggi e risposte. I vasi sanguigni si dilatano, i corpi erettili si riempiono di sangue, arriva l’erezione e poi il riflesso eiaculatorio.

Mancanza di serotonina

Il nostro sistema nervoso rimane un argomento poco conosciuto e, soprattutto, molto complesso. Tuttavia, gli studi hanno dimostrato che la mancanza di serotonina – uno dei neurotrasmettitori responsabili della nostra salute mentale – è la principale fonte di disturbi sessuali in generale e di eiaculazione precoce in particolare.

Pertanto, per conoscere le principali cause psicologiche dell’eiaculazione precoce, dobbiamo tornare alle cause della mancanza di serotonina nel corpo:

Stress e ansia accumulati: uno stile di vita stressante – o tensione con il partner – abbassa il livello di serotonina, che abbassa il rendimento erettile, che abbassa la soddisfazione, che aumenta la frustrazione, che aumenta l’ansia, che aumenta lo stress… Insomma, è un circolo vizioso!
Mancanza di luce solare perché la luce stimola la produzione di serotonina nel cervello. Sì, porta sfortuna per i norvegesi che vivono 3 mesi senza sole durante l’anno!
Una dieta povera può portare ad una carenza di triptofano, un aminoacido che produce serotonina.

Mancanza di fiducia in se stessi

Tuttavia, l’altra causa principale delle disfunzioni sessuali è la fiducia in se stessi. Molto spesso è l’innesco del tipo secondario dell’eiaculazione precoce (il disturbo è comparso durante la vita sessuale): un’insufficienza erettile, un’eiaculazione improvvisa e incontrollata, può capitare a chiunque e inoltre, succede a tutti. Raramente capiamo il perché, ma è così che “l’errore è umano” a volte sei un vero dio del sesso e a volte sei solo umano! Va tutto bene ed è un problema solo se decidi che è un problema. Tendiamo a fissarci sui nostri errori e, lungi dal risolvere i nostri problemi, li creiamo!

Eiaculazione precoce, le soluzioni.

Anche se i più preoccupati sono gli eiaculatori prematuri diagnosticati, invito anche gli uomini che non sono soddisfatti delle loro prestazioni sessuali ad esaminare i consigli, gli esercizi e i trattamenti esistenti per prolungare il piacere.

Ci sono due categorie principali di soluzioni che possono ritardare l’eiaculazione. Le soluzioni di base – che possono essere farmacologiche o psicologiche – e le soluzioni da attuare in piena azione. Ovviamente, la migliore sarebbe quella di combinare almeno una soluzione di base con diversi trucchi da eseguire durante l’atto.

Trattamenti di base per prolungare il piacere

Ci sono due modi di affrontare i disturbi sessuali quando si cerca un trattamento sostanziale. O si guarda all’aspetto mentale, psicologico. O guardiamo all’aspetto biologico. In entrambi i casi, cercheremo di ripristinare un elevato livello di serotonina.

Abbiate cura della vostra mente:

  • La terapia sessuale o la psicoterapia tradizionale cercherà di individuare la radice del problema, che può essere emozionale. L’idea generale è che è il pensiero che governa il comportamento e che se vogliamo cambiarlo, dobbiamo tornare al pensiero, capirlo e cambiarlo.
  • Una terapia sessuale o una terapia di coppia si svolge su più appuntamenti, prima è necessario stabilire la situazione, mettendo le parole sui fatti. Poi il terapeuta vi renderà consapevoli del vostro schema di pensiero. A poco a poco potrete modificarlo con esercizi da praticare a casa. Questa è una soluzione a lungo termine.

Fate sport!

Tuttavia, se l’idea di andare da un terapista del sesso per parlare delle tue prestazioni sessuali non ti piace particolarmente, sappi che gli studi hanno dimostrato che la pratica di uno sport o di un’attività regolare favorisce la libido, aiuta ad avere un’erezione duratura e un’eiaculazione controllata. Infatti, qualsiasi attività fisica, soprattutto se praticata all’aperto, riduce lo stress e l’ansia, aumenta la vitalità e quindi aumenta la creazione di ormoni della felicità tra cui la serotonina.

LEGGI  Problemi di erezione durante il sesso: cause e soluzioni

Un alto contenuto di serotonina significa un’erezione più lunga.

Che siate dipendenti dal jogging o piuttosto dal divano di uno psicologo, in entrambi i casi dovrete avere pazienza. In effetti, non è una ricetta miracolosa per prolungare l’erezione da un giorno all’altro. Inoltre, dovrete essere costanti nel vostro approccio, accettare gli alti e bassi e soprattutto non scoraggiarvi e persistere.

Mangiare meglio, stare meglio a letto:

La dieta consigliata da seguire per le belle erezioni è la stessa che si segue per ottenere una bella figura. Buone notizie, è una combo 2 in 1 che vi offriamo e oltre a questo, è molto semplice, ci sono due regole da seguire

1. Evitare cibi grassi e dolci.

2. Bere acqua, mantenersi idratati e ridurre il consumo di alcol.

In particolare, per una buona erezione, è necessario mangiare cibi che aiutano il flusso sanguigno, questi sono quelli che vi aiuteranno a fare l’ossido di azoto. Quindi mangiate frutta e verdura: mele, pesche, banane per frutta e insalata, asparagi, cipolle e peperoni per le verdure.

Inoltre, recenti studi hanno dimostrato che il melograno e l’anguria aumentano le prestazioni sessuali e aumentano i livelli di testosterone.

Trattamenti farmacologici creati appositamente per far durare l’erezione:

I cosiddetti metodi “aggressivi

Le soluzioni biologiche, invece, sono spesso più rapide. In caso di eiaculazione precoce, il farmaco cercherà di agire sull’aspetto ormonale del disturbo e influenzerà il livello di serotonina. Il rimedio più conosciuto in questa categoria si chiama dapoxetina. Si prende circa 3 ore prima del rapporto sessuale e può prolungare il tempo del coito fino a 3 volte.

La dapoxetina funziona come antidepressivo – altera il terreno chimico nel cervello per equilibrare la secrezione ormonale – viene erogata sotto prescrizione medica, dopo la diagnosi del medico e ci sono diverse controindicazioni. La dapoxetina è quindi un farmaco che non deve essere preso alla leggera, la sua azione è certamente efficace, ma fate attenzione se vi imbarcate in questo tipo di trattamento pesante.

Soluzioni naturali, un metodo più delicato

Se non sei un sostenitore di questo tipo di droga che è classificata come “artiglieria pesante” e preferisci rivolgerti ad alternative più blande, ci sono molti trattamenti meno aggressivi e ugualmente efficaci disponibili. Uno di questi si chiama Climax Control.

Climax Control agisce anche a livello della serotonina secreta dall’organismo, ma lo fa in modo più delicato perché la sua composizione è priva di sostanze farmaceutiche sintetizzate da tossine nocive. Questo rimedio preferisce l’azione di prodotti naturali come gli estratti di semi di arbusto o di bacche combinati con l’azione di diverse vitamine che l’organismo soffre di carenza.

La sua modalità d’azione non altera la chimica del cervello, rafforza gli input di cui il vostro corpo ha naturalmente bisogno per aumentare il livello di serotonina, energia e forza. Questo rimedio non richiede il parere di un medico o una prescrizione medica e non ha effetti collaterali o controindicazioni.

Climax Control viene preso ogni giorno e la sua efficacia si avverte fin dai primi giorni. E dopo qualche mese i sintomi sono completamente scomparsi.

→ Tutto sommato, Climax Control è un bene per voi! Questo è il nostro preferito:

Naturalmente aumenta i livelli di serotonina,
Permette di durare 4 volte di più,
La vostra fiducia in voi stessi aumenta ogni giorno che passa,
La tua virilità si sta rafforzando,
Sei appagato nella tua vita sessuale… E anche tua moglie!

LEGGI  Eiaculazione precoce - Esercizi, consigli, trattamenti

Inoltre, si tratta di un trattamento la cui efficacia è provata a lungo termine, ma i cui risultati non vi aspettano! Non aspettate oltre, provate anche Climax Control.

Consigli e trucchi per prolungare i rapporti sessuali

Individuare il punto di non ritorno

Ricordate, all’inizio di questo articolo ho spiegato che l’eiaculazione avviene in due fasi: la fase di emissione e la fase di espulsione o “riflesso eiaculatorio”. Non è possibile controllare il riflesso eiaculatorio – che è, come indica il nome, un atto deliberato – ma è possibile ritardarne l’insorgenza e rimanere tra le due fasi. Questo è il momento in cui il pene è eretto, pronto per essere scaricato. Questo preciso momento è chiamato il “punto di non ritorno”.

È facilmente riconoscibile nella maggior parte degli uomini. Si caratterizza per:

Tensione alla base del pene,
brividi,
una rigidità nel corpo,
il battito cardiaco accelerato.
E’ il massimo dell’eccitazione. Il momento che precede la perdita di ogni controllo sul piacere e sull’eiaculazione. È importante che impariate a riconoscere questo punto in modo da poter controllare l’eccitazione e quindi l’eiaculazione. Cercate di riconoscere il momento culminante della vostra eccitazione masturbandovi o semplicemente a letto con il vostro partner.

Spremere e fermarsi e andare

Una volta individuato il punto di non ritorno, cercate di controllare l’eccitazione al momento giusto per prolungare il coito. Spremere il glande con il pollice e l’indice aiuta a mantenere il pene eretto più a lungo bloccando il riflesso di eiaculazione. Per quanto riguarda lo “stop and go”, consiste nel rallentare direttamente i movimenti avanti e indietro, o anche nel togliere il pene dalla vagina del partner sessuale per qualche istante per ridurre l’eccitazione prima di riprendere il volo.

Se ti piace masturbarti, cogli l’occasione per provare questi due trucchi prima di iniziare. Avrete più fiducia in voi stessi e conoscerete meglio i vostri limiti. È possibile combinare i due trucchi e spremere il glande rallentando i movimenti, per ritirarsi delicatamente. Cogliete l’occasione per cambiare posizione, respirare profondamente e rilassarvi.

Utilizzate un gel anestetico locale per aiutarvi.

Se non riuscite a trovare il punto di non ritorno, o il trucco “spremere” e “stop and go” non fa per voi, potete applicare un gel anestetico locale sul glande. Questo ridurrà la sensibilità, e quindi abbasserà un po’ il vostro livello di eccitazione. Non preoccupatevi, questi gel non influenzeranno il piacere del vostro partner, e il piacere del vostro partner non ne risentirà. Al contrario, questo gel può essere usato come lubrificante e la sua applicazione può essere, perché no, una buona scusa per iniziare un gioco sensuale durante i preliminari.

Bene, allora sapete tutto sull’eiaculazione precoce.

Un ultimo consiglio

Se siete in coppia, parlatene con il vostro partner, non fate del vostro disturbo un tabù personale. E soprattutto, fate l’amore! Altrimenti, tutto ciò che guadagnerai sarà la distanza dal tuo partner, un’ulteriore tensione nella tua relazione e probabilmente un abbassamento della libido. Peggiorerete i vostri rapporti coniugali.

Ricordate che il 30% della popolazione soffre di eiaculazione precoce. E in generale, l’80% degli uomini non è soddisfatto delle proprie erezioni. Lei è ben lungi dall’essere un caso speciale. Affrontare questo problema in modo diverso rispetto alla maggior parte delle persone. Mostratevi così come siete, dimostratele che avete abbastanza fiducia in lei. Parlate delle vostre disfunzioni e risolvete il problema insieme. Se instaurate questo terreno di fiducia tra voi due, sarà molto più facile per voi implementare soluzioni nelle vostre pratiche sessuali.

Potreste rimanere sorpresi dai vantaggi di una buona comunicazione all’interno di una coppia!

Jean-Michel COHEN

Jean-Michel è stato un giornalista sanitario di Medisite per 6 anni, prima di entrare nella redazione di peacereporter.net nell'aprile 2020, come responsabile della sezione salute, psico e sesso. È laureato al Centre de Formation et de Perfectionnement des Journalistes (CFPJ).

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

Peacereporter.net