Eiaculazione precoce: cause e soluzioni

L’eiaculazione precoce è un disturbo sessuale molto inquietante che purtroppo si rivela molto comune. Molti uomini sono colpiti da questo fenomeno, che è ancora difficile da ammettere nel 2019. Studi specializzati sull’argomento affermano che quasi un terzo della popolazione è affetto da eiaculazione precoce.

Non c’è periodo più frequente di un altro. L’eiaculazione precoce può avvenire in qualsiasi momento della vita sessuale di una persona. È anche un problema (non parleremo di una malattia, ma piuttosto di un problema o di una disfunzione) che può colpire tutti gli uomini.

Le cause dell’eiaculazione precoce sono molteplici e varie. È anche un vero calvario, perché ci sono altrettante soluzioni. Gli uomini spesso si lamentano di non trovare la soluzione giusta a causa di questa molteplicità di fattori che possono influenzare gli uomini.

Non è una fatalità, ma è vero che le conseguenze possono andare lontano, fino alla rottura in alcune coppie, perché i rapporti sessuali non sono (o non sono più) come una volta o appassionati. Le donne possono capire questo fenomeno, ma… l’uomo è noto per avere il suo orgoglio e non vuole confessare (o è molto difficile essere un eiaculatore precoce). Per questo abbiamo scritto questo articolo. Non esitate a parlare e a conoscere soluzioni per limitare i rischi di eiaculazione precoce.

Capire cosa sia l’eiaculazione precoce

L’eiaculazione precoce è prima di tutto un’eiaculazione. Questa è la fase finale del rapporto sessuale per gli uomini. Il rapporto sessuale inizia sempre con l’eccitazione. Per essere eccitati, spesso è necessario associare immagini (reali o virtuali) al cervello per avere questo famoso innesco. Per dimostrare che è eccitato, il cervello comanda una reazione fisica al suo corpo, cioè al pene dove si verifica l’erezione. Questo può essere molto marcato, o non esserlo affatto. In seguito, ci sarà un’eiaculazione. Quest’ultimo può accompagnare un orgasmo, ma non sempre è così.

LEGGI  Erezione involontaria: perché è stata registrata accidentalmente e senza motivo?

Scientificamente, l’eiaculazione può avvenire in due fasi distinte. Avremo la fase di emissione e la fase di espulsione. Il primo è quando l’uomo sente una tensione molto forte (dove può perdere il controllo del suo corpo!) nel basso addome, e il secondo è quando lo sperma esce dal pene.

Per scoprire se sei una persona che soffre di eiaculazione precoce, devi contestualizzare le cose. Una persona che eiacula dopo un’erezione di 30 secondi è prematura come una persona che eiacula dopo 5 minuti?

Secondo i medici e gli altri specialisti del sesso, l’eiaculazione avviene quando il tempo tra l’erezione e l’eiaculazione è inferiore a un minuto.

L’eiaculatore precoce avrà tre sintomi evidenti che si trovano spesso:

  • La sensazione di essere troppo veloci all’eiaculazione (anche se è dopo 2 minuti).
  • Il controllo dell’eiaculazione è impossibile.
  • Il disagio o il disagio che questo genera all’interno della coppia e del rapporto sessuale.

Un piccolo ma importante chiarimento: l’eiaculazione precoce è disponibile in due forme distinte. Torneremo all’eiaculazione precoce che c’è sempre stata. In questo caso si tratta di eiaculazione primaria. Poi ci sarà l’eiaculazione che si è verificata nel tempo, con certe donne o certi uomini… Parleremo di eiaculazione secondaria. In entrambi i casi, esistono soluzioni per migliorare le prestazioni a letto. E siete venuti nel posto giusto!

Cause dell’eiaculazione precoce

L’eiaculazione precoce può essere sempre stata presente, o può essere il risultato di diversi incontri sessuali con diversi partner. Elencheremo le cause principali che causano l’eiaculazione precoce:

  • L’ipersensibilità del glande: è un problema fisico piuttosto inquietante perché con un “andirivieni” troppo veloce, la sensibilità del glande fa venire l’uomo più velocemente e la donna (o l’uomo) rimarrà sulla sua fame. È un problema molto comune.
  • Un problema di comunicazione nervosa: questo è il caso quando il midollo spinale è danneggiato o si è rotto. In questo caso, dovrai ascoltare il tuo corpo per capire se è questo quello che è.
  • Un problema alla prostata: la prostata si contrae al momento dell’eiaculazione. È così che ti verrà un problema di erezione.
  • Un problema di tiroide: questa ghiandola è responsabile di diverse cose, tra cui la produzione di ormoni.
  • Una malattia: questo è particolarmente vero quando il sistema nervoso è colpito, come nel caso della sclerosi multipla… È un disturbo del sistema nervoso. È particolarmente fastidioso.
LEGGI  Quali sono i migliori afrodisiaci per le donne?

Le soluzioni per combattere l’eiaculazione precoce

Ci sono molti rimedi per l’eiaculazione precoce. Parleremo prima con voi della terapia sessuale.

La gestione dell’eiaculazione è soprattutto mentale. Non è un problema fisico nell’85% dei casi. Quando un uomo è in grado di avere il sopravvento sulle sue emozioni, sarà in grado di andare lontano nella sua performance sessuale.

Il pensiero governa la maggior parte del corpo e dei rapporti sessuali. È un fenomeno emotivo in primo luogo.

Questa terapia sarà effettuata in diverse sessioni. Possono essere praticati da soli o in coppia. È preferibile fare entrambe le cose in modo che la donna possa sostenere il suo partner durante questo periodo complicato e difficile.

La terapia sessuale è soprattutto una pratica orientata al pensiero. I risultati ci sono e funzioneranno a lungo termine, ve lo garantiamo!

Il secondo rimedio che può essere utilizzato per combattere l’eiaculazione precoce è lo sport. Si dice che lo sport può aiutare in molte cose… È anche il caso dell’eiaculazione precoce! Come? Molto semplicemente, perché il corpo secernerà nuovi ormoni, tutti potenti e necessari affinché la persona si senta bene con la propria pelle e il proprio corpo.

La pratica di una regolare attività fisica e sportiva aiuta ad avere una migliore libido e un’erezione duratura. Non ci sono sport specifici consigliati. Camminare regolarmente e respirare aria fresca in modo adeguato vi aiuterà a lavorare meglio a letto. È una verità: lo sport aiuta notevolmente a ridurre i problemi sessuali ed erettili negli uomini.

Jean-Michel COHEN

Jean-Michel è stato un giornalista sanitario di Medisite per 6 anni, prima di entrare nella redazione di peacereporter.net nell'aprile 2020, come responsabile della sezione salute, psico e sesso. È laureato al Centre de Formation et de Perfectionnement des Journalistes (CFPJ).

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

Peacereporter.net