Disturbo dell’eiaculazione: come ritardare l’eiaculazione il più a lungo possibile

L’eiaculazione è un problema che per alcuni uomini è ancora un tabù durante la loro sessualità e che consiste nel non riuscire a trattenere la sua eiaculazione. Di conseguenza, i rapporti sessuali sono più brevi, il che può essere frustrante per entrambi i partner. In questo articolo spieghiamo che possono essere le cause di questo disturbo dell’eiaculazione e come riuscire a ritardarlo il più a lungo possibile.

Che cos’è il disturbo dell’eiaculazione precoce?

L’eiaculazione precoce, o disturbo dell’eiaculazione, è un problema abbastanza comune tra gli uomini che consiste nel non riuscire a controllare l’eiaculazione, che di solito arriva troppo velocemente (meno di 3 minuti dopo l’inizio della stimolazione, attraverso la penetrazione o la fellatio). Anche se questo è abbastanza comune all’inizio della vostra vita sessuale, imparare a controllarlo richiede una certa esperienza, l’eiaculazione precoce può diventare un problema più serio dopo una certa età.

La buona notizia è che questo disturbo di solito non ha un’origine fisica o psicologica ed è quindi molto facile da trattare. Di solito questa mancanza di controllo durante l’atto è dovuta alla mancanza di esperienza o alla paura di fare qualcosa di sbagliato. Quando non si è ancora abituati al piacere che il rapporto sessuale può procurare, è difficile controllarsi e l’eiaculazione precoce è vissuta come un sollievo. Più tardi nel vostro percorso sessuale, l’eiaculazione precoce può derivare dall’ansia di soddisfare un nuovo partner, o come risultato di una mancanza di fiducia in se stessi o di uno shock emotivo.

Infine, può essere dovuto a una frequenza relativamente bassa dei rapporti sessuali, perché più si fa sesso regolarmente, più facile sarà trattenersi.

Come si possono superare i problemi di eiaculazione?

Come abbiamo appena visto, l’eiaculazione precoce non è affatto una malattia che dovrebbe essere trattata dal punto di vista medico. Con un po’ di pratica, dovreste essere in grado di controllare meglio il vostro piacere e padroneggiare il momento in cui eiaculate. Ad esempio, si consiglia di consultare un terapista del sesso che possa aiutarvi a ritardare l’eiaculazione. L’importante è poter parlare di questo disturbo e della pressione che può causarlo e mettere a repentaglio i vostri rapporti. Discutendone con un professionista della salute, ma anche con il vostro partner, vi sarà più facile liberarvi dello stress e trovare soluzioni insieme.

LEGGI  Duro con l'aceto di sidro: un efficace rimedio della nonna?

Tuttavia, consultare un medico vi permetterà di individuare la causa della vostra eiaculazione precoce (sia fisica che psicologica) e di trovare la soluzione (farmaco o non farmaco) per risolverla. Quindi cercate di liberarvi della vergogna che potreste provare quando parlate di questo argomento con uno sconosciuto, e pensate alla soddisfazione che otterrete da una vita sessuale più appagante.

Quali sono le tecniche migliori per ritardare l’eiaculazione?

Prima di rivolgersi a un operatore sanitario, ci sono alcuni modi molto semplici e naturali per ritardare l’eiaculazione il più a lungo possibile. Ecco i più efficaci.

Parlate con il vostro partner

La prima e più semplice soluzione è parlare con il proprio partner per trovare un modo per ridurre lo stress. Se quello che lei può pensare della vostra prestazione sessuale è fonte di ansia, la cosa migliore da fare è parlarne con lei per sdrammatizzare e avvicinarsi al vostro rapporto in un modo più rilassato, e quindi molto più piacevole. Se sei preoccupato di non riuscire a farle avere un orgasmo o che lei pensi che tu non sia bravo a letto, parla con lei di cosa la eccita e di come puoi farla venire.

Fai durare i preliminari

Per riuscire a padroneggiare il proprio piacere, una buona tecnica è farla durare il più a lungo possibile. Da un lato, i preliminari sono il modo migliore per eccitare il vostro partner è quello di aiutarlo a raggiungere l’orgasmo più velocemente ed è un ottimo diversivo per aumentare la temperatura senza stimolare il vostro pene. Apprezzerà certamente il fatto che vi dedicherete interamente al suo piacere, e potrete imparare a controllare il vostro desiderio prima del fatidico momento di penetrazione che può far impazzire la macchina. In ogni caso, sei un vincitore.

Il “Stop and Go

Lo Stop and Go è certamente la tecnica più conosciuta per ritardare l’eiaculazione. Può essere praticata da sola o con il vostro partner e consiste nello stimolare il vostro sesso per raggiungere l’orgasmo e poi fermare tutto poco prima di eiaculare. Dovreste poi fare una pausa di 30 – 60 secondi prima di ricominciare (se siete a letto con il vostro partner, riprendere i preliminari o stimolarlo oralmente o con le mani) e ripetere tutte le volte che volete (fino a quando il vostro partner non è arrivato, per esempio) prima di raggiungere l’orgasmo.

LEGGI  Qual è la dimensione media del pene?

Anche se è molto efficace e può essere eseguito con discrezione, è comunque preferibile che ne discutiate con il vostro partner prima di mettervi al lavoro, in modo che non metta in discussione il ritmo leggermente a scatti del vostro rapporto sessuale.

La pressione

La pressione (o “spremitura”) è un’alternativa leggermente più drastica a “stop and go” e dovrebbe essere usata se non è sufficiente a mascherare il problema dell’eiaculazione. Vi permetterà di tenerlo per un periodo di tempo più lungo stringendo la zona tra l’inguine e il pene per 30 secondi, appena prima di eiaculare. Questo è un modo quasi infallibile per ritardare l’orgasmo, ma si corre il rischio di perdere l’erezione. Come per lo Stop and Go, anche questo richiede una conversazione aperta con il partner, poiché questa pressione sarà difficile da mascherare durante l’atto.

È possibile, tuttavia, ripeterlo tutte le volte che si vuole durante l’atto, ed è persino consigliabile esercitarsi da soli per diverse settimane per potersi controllare senza di esso. È infatti un buon modo per poter identificare quando si sta per venire, e quindi ritardarlo naturalmente senza pressioni.

Esercizi di Kegel

Gli esercizi di Kegel sono molto popolari tra gli uomini che vogliono ingrandire il pene, ma anche tra coloro che non riescono a controllare l’eiaculazione. Facendo lavorare i muscoli del vostro sesso (il muscolo pubococcigeo), sarete in grado di fermarvi dall’eiaculare durante l’atto. Per essere efficaci, questi esercizi devono naturalmente essere ripetuti regolarmente (in diverse serie di 10 ripetizioni almeno una volta al giorno) per evitare sicuramente l’eiaculazione precoce una volta che si è con il proprio partner.

LEGGI  Opinioni sull'Hercules Bathmate: prova e opinione di una rivoluzionaria pompa per il pene

Cambia i preservativi

Alcuni preservativi possono anche aiutarvi a mantenere l’eiaculazione il più a lungo possibile. Ciò vale in particolare per i modelli più spessi, che riducono notevolmente l’attrito del vostro sesso durante la penetrazione e quindi la sua stimolazione. I preservativi extra-resistenti hanno la particolarità di contenere un agente anestetizzante che riduce anche la sensibilità del vostro sesso e vi aiuta a far durare più a lungo il vostro rapporto sessuale. Alcuni modelli sono anche più stretti a livello del glande e quindi lo “strangolano”, il che ritarda anche l’eiaculazione.

Fare l’amore più spesso

Avere più sesso è un modo molto semplice e divertente per superare il tuo disturbo dell’eiaculazione. Non solo imparerete ad individuare quando arriverete e quindi a ritardarlo (seguendo uno dei metodi presentati sopra), ma ridurrete anche lo stress per quanto riguarda la qualità delle vostre prestazioni. Facendo più sesso, si riduce anche l’attesa e l’eccitazione mentale e fisica che può circondare il sesso, e quindi essere in grado di durare più a lungo.

Il gel anestetico

Alcuni gel contengono xilocacina, che riduce il rischio di eiaculazione precoce. Essi intorpidiscono il vostro sesso e diminuiscono le sensazioni durante il rapporto sessuale e quindi ritardano l’eiaculazione. Dovrete semplicemente applicarlo al vostro pene prima dell’atto. L’unica difficoltà: per ottenere questa soluzione (come il gel Priligy, ad esempio) è necessaria una prescrizione medica.

Trattamenti medici

Se queste soluzioni non sono sufficienti ad aiutarvi a ritardare l’eiaculazione il più a lungo possibile, potete ricorrere a un trattamento medico. Alcuni farmaci, soprattutto quelli usati per curare i problemi di impotenza, non solo miglioreranno la qualità dell’erezione, ma la faranno durare più a lungo. Prodotti come il Viagra o il Cialis sono particolarmente adatti ai primi uomini perché temono di avere un guasto. Il loro effetto è stato dimostrato anche da studi scientifici, dimostrando che possono raddoppiare la durata del rapporto sessuale.

Jean-Michel COHEN

Jean-Michel è stato un giornalista sanitario di Medisite per 6 anni, prima di entrare nella redazione di peacereporter.net nell'aprile 2020, come responsabile della sezione salute, psico e sesso. È laureato al Centre de Formation et de Perfectionnement des Journalistes (CFPJ).

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

Peacereporter.net