Disturbo della libido: come riconquistare il desiderio sessuale (uomini e donne)

La perdita della libido è ancora un argomento tabù sia per gli uomini che per le donne. Raramente è legato a una particolare condizione fisica e più spesso ha a che fare con fattori psicologici che possono diminuire il desiderio sessuale o rendere più difficili le relazioni carnali. In questo articolo, presentiamo le cause di questa perdita di desiderio e i modi migliori per superare un disturbo della libido. In questo articolo non ci occupiamo in dettaglio del tema delle pillole per la libido. Tuttavia, dovete sapere che Viasil, che qui presentiamo il nostro test, vi permette di aumentare la vostra energia, che ha un effetto diretto sulla libido.

Un problema tabù tra gli uomini

Parlare di disturbi della libido negli uomini rimane un tabù e molti pensano che un uomo dovrebbe sempre voler andare a letto con la sua compagna. È quindi più difficile per loro ammettere una perdita di desiderio sessuale, e quindi agire per riacquistare una libido, e quindi una vita sessuale più appagante. Attenzione anche a non confonderli con un problema meccanico, come l’impotenza o l’eiaculazione precoce, che non sono necessariamente legati all’eccitazione, e quindi al desiderio di fare l’amore.

Tuttavia, la libido maschile oscilla ampiamente (è noto che gli uomini si stancano più rapidamente dei loro partner sessuali, per esempio) ed è quindi possibile che un uomo soffra di una diminuzione del desiderio.

Quando si parla di diminuzione del desiderio sessuale di un uomo…

Non si soffre necessariamente di una diminuzione della libido semplicemente perché si fa meno sesso. Si chiama disturbo se si verifica un cambiamento pronunciato e duraturo del desiderio sessuale, nonostante i ripetuti sforzi per superarlo.

Così si può avere una diminuzione della libidine mentre si continua a fare sesso.

Piuttosto, ciò comporterà un cambiamento nel vostro ritmo abituale e una certa indifferenza nel soddisfare i vostri bisogni, così come disinteresse o addirittura riluttanza a soddisfarli. Questa mancanza di desiderio deve essere persistente e può anche portare alla completa scomparsa del vostro desiderio. Senza trattamento, alla fine porterà a problemi meccanici come la disfunzione erettile.

Quali sono le soluzioni più efficaci per aumentare la libido maschile?

Può essere importante per voi riacquistare una libido più sana, poiché una diminuzione del desiderio può essere interpretata dal vostro partner come una mancanza di sentimento, o addirittura un rifiuto. Per risolvere questo disturbo nel modo più rapido ed efficace possibile, è importante capire la causa del problema e porvi rimedio prima che la coppia ne soffra.

Per aumentare le dimensioni del pene

Le dimensioni del vostro pene non dovrebbero avere importanza, in quanto non è responsabile del piacere che potete dare al vostro partner, ma può farvi sentire più complessi e quindi influire negativamente sulla vostra libido, per paura di essere derisi o di non soddisfare il vostro partner. Avrà allora senso che non vogliate mostrarlo e mettere in discussione la vostra virilità, distanziando sempre più la frequenza dei vostri rapporti.

LEGGI  Male Extra opnioni : Vantaggi, effetti collaterali e altro ancora...

È possibile guadagnare pollici eseguendo esercizi pelvici o assumendo farmaci o integratori alimentari (come il MemberXXL, che è particolarmente efficace, o il Male Extra). Alcuni dispositivi (come le pompe per il pene o gli estensori pelvici) possono anche allungare e ingrandire il vostro sesso. Tuttavia, assicuratevi di ottenere le informazioni giuste e consultate un professionista, in quanto non tutti sono affidabili.

Gli integratori alimentari rimangono certamente il metodo più sicuro ed efficace (alcuni sono stati testati su un nutrito gruppo di uomini). Gli estensori permettono anche di guadagnare fino a 2 cm a riposo (e un po’ meno in erezione), ma devono essere indossati diverse ore al giorno per quattro mesi. Le pompe sono meno consigliabili in quanto sono una soluzione temporanea, che non può essere utilizzata regolarmente in quanto possono far scoppiare le vene del pene.

Per curare l’impotenza

Si può anche sperimentare una diminuzione del desiderio a causa di problemi di erezione. È difficile sapere se queste sono causate dalla vostra mancanza di libido o se spiegano i vostri problemi. Ripetuti esaurimenti sessuali possono avere lo stesso effetto deterrente di un pene piccolo.

Fortunatamente, ci sono molti stimolanti sessuali (come il Viagra, il Cialis o il Levitra) che vi permetteranno di ritrovare un’erezione forte e duratura (a condizione che siate sessualmente stimolati). Attivi in 30-60 minuti, possono lavorare fino a 36 ore, permettendo di ritrovare una vita sessuale più appagante, e quindi una libido normale.

Tuttavia, dovete sapere che questi stimolanti richiedono un consulto medico per convalidare che sono adatti a voi. Per questo vi invito a ricorrere a soluzioni naturali e non soggette a prescrizione, come quella che ho testato qui.

È anche possibile utilizzare iniezioni nel vostro pene per aumentare i livelli di testosterone o girare a capsule naturali (come Vimax) che migliorerà significativamente le prestazioni sessuali. Anche in questo caso, parlate con il vostro medico (alcuni prodotti sono fortemente controindicati se state assumendo altri farmaci) e non trascurate di consultare un terapista del sesso, poiché l’impotenza maschile è più spesso causata da problemi psicologici (come l’ansia o la mancanza di fiducia in se stessi).

Per curare l’andropausa

Andropausa è una diminuzione della produzione ormonale (simile alla menopausa femminile) e può avvenire intorno ai 45 anni, con conseguente diminuzione della libido, ma anche della disfunzione erettile. Fortunatamente, ci sono molte soluzioni per combattere questa diminuzione ormonale assumendo ormoni della crescita sotto forma di integratori alimentari (come Provacyl, per esempio, che ha il vantaggio di essere naturale e quindi ha meno effetti collaterali), trattamenti orali o iniettabili, così come gel e cerotti che vi permetteranno di somministrare il testosterone una tantum o a lungo termine.

Diminuzione della libido nelle donne

Le donne possono anche soffrire di disturbi della libido e molte di loro sperimentano notevoli fluttuazioni nel corso della loro vita sessuale. Queste possono avere origini diverse, che vanno da problemi coniugali a gocce ormonali al momento della gravidanza o della menopausa.

LEGGI  Qual è il miglior vasodilatatore naturale: il nostro top 20

L’appetito sessuale femminile è anche molto sensibile al suo stato psicologico, e può quindi subire un calo significativo in seguito all’esposizione allo stress o a una forte ansia legata a un fattore che può essere esterno alla coppia (e quindi non legato, in alcun modo, a una scomparsa dei sentimenti verso il partner).

Tuttavia, la libido di una donna sarà disturbata se questo calo di desiderio è profondo e duraturo e se finisce per tendere verso una totale assenza di desiderio sessuale. Se non hai voglia di fare l’amore dopo una lunga giornata di lavoro, il problema non è la tua libido, ma se questo stato continua e non sembra cambiare, nonostante i tuoi sforzi e quelli del tuo partner.

Errori da evitare

Anche se è difficile ammettere una libido bassa (per paura di offendere il proprio partner o di apparire frigidi), la cosa peggiore da fare è tacere e comportarsi come se nulla fosse successo (continuando a fare sesso senza provare alcun desiderio sessuale).

Alla fine, costringerti ti farà sviluppare più o meno senso di colpa o animosità nei confronti del tuo partner. Rivolgetevi a un professionista se non riuscite a parlarne con lui e trovate la causa del vostro problema in modo da trovare una soluzione adeguata.

Soluzioni per riconquistare il desiderio sessuale femminile

Il recupero della libido a volte richiede semplici cambiamenti nella vostra vita sessuale e un dialogo aperto con il vostro partner. In alcuni casi sarà necessario un trattamento medico.

Uscire dalla routine

È difficile trovare il desiderio di fare l’amore con il proprio partner quando ci si stabilisce in una routine che è allo stesso tempo professionale, sociale e intima. Il sesso non è sempre una priorità, e se è troppo ripetitivo, alla fine svanirà. Di conseguenza, non avete più alcun desiderio l’uno per l’altro, o anche un vero desiderio di sesso.

Rompere la routine cambiando l’impostazione è una buona soluzione. Un weekend romantico e una camera d’albergo possono aiutarvi a ritrovare la vostra libido, anche solo allontanandovi da tutte le fonti di stress. Non forzatevi e iniziate con un contatto sensuale, che non porterà necessariamente a un coito, ma vi aiuterà ad avvicinarvi al vostro partner.

Prendete in considerazione anche l’idea di rendere più piccanti le vostre pratiche testando nuovi set di lingerie, sextoys, film erotici o scenari che vi permetteranno di uscire dalla vostra routine sessuale. Si può anche ricorrere agli afrodisiaci, che possono essere efficaci se il disturbo della libido non è troppo pronunciato. Pensate anche agli integratori alimentari ricchi di vitamine che vi daranno energia e tono per fare l’amore.

LEGGI  PeniSizeXL: Opinioni e feedback di chi l'ha testato

Cambiare la contraccezione

La contraccezione può avere un impatto negativo sulla libido. La pillola e la IUD, ad esempio, possono perturbare il sistema endocrino e quindi ridurre permanentemente il desiderio sessuale (come nel caso del 40% delle donne che assumono un metodo contraccettivo).

Se interrompe l’ovulazione, può infatti impedire la produzione di estrogeni e quindi causare cambiamenti improvvisi della libido e persino alterare il piacere sessuale che si prova durante il rapporto sessuale o portare alla secchezza vaginale. Con l’IUD, il problema può essere psicosomatico a causa della consapevolezza di questo dispositivo nella vagina e di una possibile paura di farsi male durante il sesso.

La soluzione migliore resta quella di passare a un metodo di contraccezione locale o ormonale che sarà più ricco di estrogeni. Anche il preservativo rimane una forma di contraccezione molto efficace.

Riappropriarsi della libido durante e dopo la gravidanza

La vostra libido può anche diminuire dopo la gravidanza, poiché il vostro corpo secerne i suoi ormoni in modo diverso e quindi gioca con il vostro desiderio sessuale. Va tenuto conto anche della paura di ferire il bambino o di provocare un aborto spontaneo. Lo stesso vale se allattate al seno, poiché secernerete la prolattina, che è nota per inibire la libido.

L’unica soluzione che esiste in questo caso è quella di accettare questa fluttuazione contro la quale non si può fare nulla e di mantenere il desiderio. Siate pazienti nei periodi in cui non lo “sentite” e approfittate dei periodi in cui la vostra vagina è ipersensibile e dovreste sperimentare un picco di desiderio (di solito nella seconda metà dell’anno). Parlane con il tuo partner e organizza giochi sessuali che manterranno viva la fiamma, mentre aspetti che passino i suoi effetti naturali sulla tua libido.

Riappropriarsi della libido durante la menopausa

La menopausa può anche influenzare il vostro desiderio sessuale abbassando drasticamente i livelli ormonali e causando secchezza vaginale e perdita di fiducia in voi stessi. La prima soluzione è lasciarsi andare (accettare i cambiamenti del proprio corpo, ma anche della propria psiche). Ci sono anche trattamenti per aggirare queste fluttuazioni iniziando con integratori alimentari afrodisiaci o utilizzando gel lubrificanti.

Potete anche ricorrere a trattamenti ormonali per sostituire i cambiamenti causati dalla menopausa, come Livial o Vesicare (naturalmente dopo aver consultato il vostro medico).

Combattere la secchezza vaginale

Infine, la diminuzione della libido può essere dovuta alla secchezza vaginale, che può rendere doloroso il rapporto sessuale e quindi far diminuire la frequenza dei rapporti. Questo può essere causato dal vostro metodo contraccettivo, o da una cura intima troppo aggressiva. In questo caso, sarà consigliabile cambiare contraccettivi, passare a prodotti intimi più delicati (con pH neutro) e utilizzare un gel lubrificante per trovare una mucosa meglio lubrificata che renda piacevole la penetrazione e non provochi un’eiaculazione precoce nel partner (a causa di un eccessivo attrito).

Jean-Michel COHEN

Jean-Michel è stato un giornalista sanitario di Medisite per 6 anni, prima di entrare nella redazione di peacereporter.net nell'aprile 2020, come responsabile della sezione salute, psico e sesso. È laureato al Centre de Formation et de Perfectionnement des Journalistes (CFPJ).

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

Peacereporter.net