Diminuzione della libido: cause e conseguenze della perdita del desiderio sessuale

Il fatto di avere una bassa libido, di tanto in tanto, può sembrare banale, ma quando la situazione diventa cronica, le conseguenze possono essere gravi sia per chi ne soffre sia per chi condivide la sua vita. Con quasi il 30% dei francesi che dicono di avere a volte problemi di libido, questo è un problema importante che deve essere conosciuto per poter rimediare adeguatamente alla situazione.

Problemi di libido più comuni di quanto si possa pensare.

Quando consultiamo un sessuologo sulla natura delle visite dei suoi pazienti, vediamo che uno dei primi motivi che spinge i francesi ad andare da uno specialista di questo tipo è un disturbo della libido.

In un sondaggio sulla sessualità francese, meno del 2% degli uomini dice di soffrire spesso di problemi di libido… Tuttavia, se si sostituisce spesso a volte, la cifra sale al 20,1%. Queste difficoltà non sono necessariamente riconosciute dagli uomini (mentre le donne sembrano più capaci di parlarne o semplicemente più colpite, con il 6,8% e il 29% delle intervistate che affermano rispettivamente di soffrirne) e che, secondo gli esperti, potrebbero avere origini diverse.

Secondo il direttore dell’insegnamento di sessuologia del CHU de l’Ouest, il professor Patrice Lopes, le cause di questa libido capricciosa dovrebbero essere classificate in 3 aree: memoria, ormonale e sociale.

Un richiamo alla memoria per trovare le cause della bassa libido.

Tornare indietro nel tempo di una persona che si lamenta di un disturbo della libido sembra abbastanza sensato, poiché anche anni dopo un trauma o un blocco possono ripercuotersi sulla vita sessuale di un individuo.

È quindi importante, per comprendere i disturbi attuali, conoscere il passato della persona che consulta. Naturalmente, l’abuso sessuale o le esperienze traumatiche avranno senza dubbio ripercussioni sulla sessualità di un uomo o di una donna, ma vale la pena esplorare strade più sottili.

LEGGI  Micro pene: quando il sesso è troppo piccolo e quali sono le soluzioni?

L’educazione, con i suoi tabù e la diffusione della disinformazione, la religione e la sua visione ristretta della sessualità, o semplicemente le storie con partner che non erano buone, anche se il protagonista non se ne rendeva conto all’epoca. Succede che una pratica sessuale che piaceva così tanto al partner sia stata realizzata solo per amore, che certi atti respingevano il praticante che si lasciava portare dall’amante o dal compagno, fino a una tardiva realizzazione che porta al blocco.

Naturalmente, lo stato di salute mentale di una persona influisce sulle sue capacità a letto. Chi è liberato nella sua testa sperimenterà meno disturbi della libido di chi è intrappolato da certe ansie. Possiamo citare le piccole riflessioni che alcune persone possono aver subito durante la loro vita sessuale, e che rimangono impresse nella mente, impedendo la totale realizzazione. Questo vale soprattutto per gli uomini, quando si tratta delle loro prestazioni a letto. Inoltre, uno stato d’animo negativo, triste o depresso, che può essere una volta o più duraturo, non aiuta a letto.

Disturbo della libido: la colpa degli ormoni?

Il secondo asse che deve essere preso in considerazione per capire l’origine dei disturbi della libido e per superarli è quello ormonale. È noto che per gli uomini il testosterone è la guida alle prestazioni sessuali e che un livello di testosterone troppo basso può avere conseguenze piuttosto dure sulla sessualità maschile. Chiamato l’ormone della virilità, provoca una disfunzione erettile, una diminuzione del desiderio sessuale e può anche portare all’atrofia testicolare quando manca.

Dal lato femminile, è il mix tra una mancanza di ormoni estrogeni e troppi ormoni androgeni che può influenzare questa libido. Ciò è particolarmente evidente durante la menopausa, quando, oltre a vedere il suo corpo cambiare, una donna dovrà affrontare potenti disturbi ormonali che possono influire sulla sua libido.

LEGGI  Controllo dell'eiaculazione precoce: metodi per diventare più duri più a lungo.

Il corpo e la mente sono quindi collegati e saranno i principali colpevoli di un disturbo della libido duraturo. Tuttavia, secondo il professor Lopes, un terzo fattore deve essere esplorato, e cioè la società e le influenze che essa ha su un individuo.

La società e la sua influenza sulla nostra libido

La vita quotidiana è certamente costellata di piccole gioie, ma le preoccupazioni non sono mai lontane: problemi di soldi, stress sul lavoro, problemi di relazione tra amici o anche problemi familiari, che sono tutte angosce che vengono a disturbare il desiderio di sesso, a volte senza fare il collegamento.

Per un uomo, troppo lavoro e mancanza di riposo portano inevitabilmente a una diminuzione del desiderio di sesso e quindi a una forte diminuzione dei rapporti sessuali. Uno studio per la BBC ha riportato nel maggio 2017 che c’è stato un calo del 15% nei rapporti sessuali tra la fine degli anni ’90 e la fine del 2010. Perché? Poiché le settimane di lavoro sono diventate troppo intense, la pressione sociale per fare soldi è immensa e molti lavoratori preferiscono una carriera veloce senza vacanze sufficienti, a scapito della loro vita sessuale.

Naturalmente, anche le immagini pornografiche sarebbero da biasimare, dato che i grandi consumatori di video porno non sarebbero più veramente entusiasti della realtà dei reportage e finirebbero per preferire ciò che vedono sui loro schermi. Se questa distorsione della realtà si traduce in una sessualità fantastica che non è in fase con ciò che accade realmente a letto, i pornodipendenti più anziani e psicologicamente più deboli, pur consapevoli di questa differenza, diventerebbero insensibili anche alle immagini più violente e non sarebbero più in grado di accontentarsi di una sessualità normale. Stiamo parlando di anoressia sessuale.

LEGGI  Eiaculazione precoce: cause e soluzioni

Le donne non sono superate di fronte all’impatto della società sui disturbi della libido. Mentre il porno li colpisce molto meno, sono più sensibili ai capricci del mondo reale. Sono afflitti da problemi di relazione e dal carico mentale che sperimentano quotidianamente, e a volte devono affrontare l’arrivo di un bambino, che sconvolge la loro vita lavorativa e la loro vita di donne. Spesso, il loro stato mentale cambia, la depressione o la tristezza possono invaderli e gradualmente abbandonano la loro vita sessuale.

Per una coppia, un disturbo della libido di uno dei due partner può avere ripercussioni significative.

Come potete salvare il vostro rapporto aumentando la vostra libido?

Se consultare un terapista del sesso è una buona idea per rimediare ai disturbi del desiderio sessuale, perché aiuterà a determinare le origini del problema, ci sono altre soluzioni per affrontare questa preoccupazione e quindi non mettere a repentaglio la sua storia d’amore.

Dobbiamo essere consapevoli che il malessere dell’uno va di pari passo con i dubbi dell’altro, e che la comunicazione e la psicologia sono la chiave per risolvere questo problema. Troppo poco detto e l’auto-rinforzo – una specialità maschile – non fa che peggiorare il problema.

Per uscirne e tornare a una vita sessuale soddisfacente, è necessario riflettere sulle aree sopra menzionate – il passato, gli ormoni e i fattori sociali – e poi analizzare il problema prima di discuterne con la persona giusta per trovare la soluzione migliore.

Jean-Michel COHEN

Jean-Michel è stato un giornalista sanitario di Medisite per 6 anni, prima di entrare nella redazione di peacereporter.net nell'aprile 2020, come responsabile della sezione salute, psico e sesso. È laureato al Centre de Formation et de Perfectionnement des Journalistes (CFPJ).

We will be happy to hear your thoughts

      Leave a reply

      Peacereporter.net